Le 13 caratteristiche del miglior zaino porta bimbo

Zaino porta bimbo: consigli per voi e per il vostro bambino.

LE 13 CARATTERISTICHE per scegliere il miglior zaino porta bimbo

1 – Età del bimbo

Lo zaino porta bimbo deve essere adoperato solamente a partire dai sei mesi d’età fino ai due o al massimo tre anni a seconda del peso del bambino. Prima del compimento del sesto mese, è prematuro trasportarli nello zaino ed è necessario ricorrere al marsupio, più adatto alla conformazione della loro colonna vertebrale che ancora non può sorreggerli completamente.

2 – Peso dello zaino

Il peso dello zaino varia da modello a modello ma difficilmente superano i tre chili. È preferibile acquistarne uno molto leggero in modo tale da non aggiungere ulteriore carico a quello del bambino.

3 – Peso massimo che lo zaino può sostenere

 Gli zaini porta bimbo sono quasi tutti omologati fino a venti chili ma spesso non vengono sfruttati al massimo della loro portata perché se chi lo porta non ha una buona forza fisica, difficilmente riuscirà a camminare a lungo con tanto peso sulle spalle.

4 – Praticità

 Prima di comprare il modello prescelto controllate bene la qualità delle imbottiture. Devono essere presenti sia sugli spallacci per garantire un ottimo comfort a chi lo indossa, sia dalla parte interna dello schienale. Se il bambino non è abbastanza comodo potrebbe iniziare, peraltro a ragione, a protestare vivamente poco dopo la partenza della vostra passeggiata.

5 – Regolabilità

 Altra cosa fondamentale che deve possedere uno zaino porta bimbo di buona qualità è senza dubbio la possibilità di regolare la seduta per evitare che i bambini più piccoli sprofondino letteralmente all’interno della struttura senza avere la possibilità di vedere niente. Anche le cinghie e gli spallacci devono potersi regolare facilmente per accompagnare la crescita graduale del bambino e per permettere una distribuzione migliore del carico.

6 – Intelaiatura rigida

 L’intelaiatura rigida è sempre presente in tutti i modelli e quasi sempre viene realizzata in alluminio: materiale particolarmente leggero. Serve per scaricare la maggior parte del peso in punti strategici e deve essere protetta con un’imbottitura in modo tale da non risultare fastidiosa durante le passeggiate.

7 – Materiali

Se le vostre abitudini vi portano ad utilizzarlo principalmente per una passeggiata al parco o cercate un prodotto 100% cotone prediligete uno zaino in materiale morbido, mentre per percorsi più impegnativi si fa indispensabile la scelta di uno zaino più tecnico con l’intelaiatura rigida di cui vi parlavamo sopra. In genere i materiali di cui sono fatti tutti gli zaini (non solo quelli porta bimbo) sono molto durevoli come ad esempio il “Ripstop” un materiale in nylon resistente a trazione e strappi (vedi prodotto). 

8 – Facilità di lavaggio

 Gli zaini sono completamente lavabili. Alcuni possono essere igienizzati solo a mano mentre altri sono talmente ben fatti che anche se vengono centrifugati non subiscono nessun danno.

9 – Sicurezza

 Per quanto riguarda la sicurezza del bambino, la seduta deve essere ben imbottita per attenuare vibrazioni ed eventuali scossoni accidentali. Inoltre deve essere fornita di un apposita cintura di sicurezza atta a trattenere all’interno il piccolo.

10 – Spazio per bagagli

 Se avete l’abitudine di effettuare escursioni in solitaria o lunghe passeggiate pomeridiane al parco ubicato nel centro della città, sarà utile controllare che lo zaino che avete scelto abbia abbastanza spazio per riporre tutto ciò che vi serve come pannolini di ricambio, biberon, omogeneizzati, acqua e latte in polvere.

11 – Cinghia dorsale, pettorale e laterale

 Il comfort dell’adulto è garantito da una cinghia dorsale e una pettorale atte a stabilizzare nel migliore dei modi lo zaino porta bimbo. Le cinghie laterali sono altrettanto utili ma servono per regolare agevolmente la posizione del bambino.

12 – Optional

 Se lo zaino dispone di altri optional, dovrebbero poter essere rimossi ogni qualvolta non sia necessario portarli con se, consentendo un significativo alleggerimento del peso totale.

13 – Trasformabilità

 Alcuni di questi zaini di ultima generazione, hanno il vantaggio di poter essere trasformati in altri oggetti altrettanto utili come ad esempio un passeggino o un vero e proprio bagaglio a mano che possa contenere tutti gli effetti personali di cui si ha bisogno.

In conclusione il consiglio che vi possiamo dare per scegliere il miglior zaino porta bimbo è quello di passare in rassegna le 13 caratteristiche e di trovare quello che meglio si adatta alle vostre esigenze. Ricordate: il miglior prodotto è quello che vi farà apprezzare meglio le vostre passeggiate!

Leggi anche: “Consigli sulla sicurezza”